Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Jazz Quartet

17 ottobre 2015 @ 22:00 - 23:55

Sempre jazz e sempre di qualità per questa serata  un quartetto formato da :

Bruno Cesselli al piano

Marc Abrams al Contrabbasso

Enzo Carpentieri alla Batteria

Davide Palladin alla chitarra

biografie:

Cesselli

Dopo aver studiato pianoforte, composizione e direzione d’orchestra, si interessa al jazz e all’improvvisazione nel 1980, quando partecipa ai seminari estivi di Siena, dove segue i corsi di Franco D’Andrea, Enrico Pieranunzi e Bruno Biriaco.

Ha suonato con Art Farmer, Lee Konitz, Mark Egan, Danny Gottlieb, Rachel Gould, Sal Nistico, Maccimo Urbani, Larry Nocella, Kenny Wheeler, Jean-Loup Longnon, Toon Roos, Eliot Zigrnund, Cameron Brown, Bob Mover, Lew Soloff, Nicola Stilo, Barbara Casini, Chris Hunter, Dick Oatts, Larry Ridley e molti altri.

Ha partecipato a molti festival italiani ed europei, come Umbria Jazz(1985 e 1987), Ginevra, Basilea, Francoforte, Parigi (piano solo-1991), San Sebastian (Spagna), Vienne (Francia), Berlino…

 

Svolge anche attività di session-man, e tra gli altri ha registrato con F. Olivieri, M. Caldura (Sings the Blues – Dischi della Quercia 1983); L. Malaguti (Orsa Minore – Fonit Cetra 1984 e Tip of the Hat – Splasch 1986); G. Valli, M. Tamburini, R. Fioravanti, G. Zanier (Paludi – Splasch 1996); A. Tavolazzi e F. Sferra (Kars – Artis-Cramps 1989): A. Borsari, F. Petreni e G. Bianchetti (Alfonsina Y El Mar – SoleLuna-Verve Polygram 1999): K. Wheeler, G. Trovesi, P. Della Porta, Z. Kaucic (Emotional Playground- Iktius 1998); A. Tibaldi, P. Borri, A. Tavolazzi (Refuso- Silence 1998).

 

Ha scritto musiche per i balletti “Come abbiamo potuto dimenticare il Paradiso” (1990) e “Strings” (1991) per la coreografa canadese T.Corey, oltre ad alcuni commenti sonori per documentari naturalistici.

Dal 1990 compone musiche da eseguire dal vivo a commento di film muti, come Berlin – Eine Symphonie Der Grossestadt di W. Ruttmann, col quale è stato invitato fuori concorso a “Trento Cinema ’90”; Le Coeur Fidèlé di J. Epstein, col quale è stato invitato a Parigi dalla Cinemateque Française nel 1991. Dal 1994 al 1998 (produzione Cinemazero), ha composto e diretto, per l’ensemble Zerorchestra specializzato nell’esecuzione “live” di colonne sonore: The Cameraman(1995) di Keaton, Beau Geste (1996) di Brennon (eseguito anche al Teatro Comunale di Ferrara nel 1996), Big Business e Liberty (1997) con S. Laurel e O. Hardy, The Rink e Behind the Screen(1998) di Chaplin, tutti pi volte eseguiti (Torino, Milano, Verona, Udine…). Nel 1998 Cinemazero e La Cineteca del Friuli hanno pubblicato in videocassetta “Tiger’s Coat” (con Tina Modotti) con il commento sonoro da lui composto ed eseguito.

Abrams

Abrams è nato a NYC nel ’58 ma è in Italia (vicino a Venezia) da vent’anni; è stato chiamato come sideman da tantissimi americani di passaggio in Italia (tra gli altri ha inciso con Kenny Clarke, Sal Nistico,Toots Thielemans, Chet Baker) e in Europa. Ha una forte attività in Nord Europa e nell’Europa dell’Est. Sa unire tradizione e modernità.

Carpentieri

Un musicista eclettico che integra gli elementi più tradizionali della musica afroamericana con quelli più moderni: dall’hard bop al free jazz, dal mainstream all’avanguardia, il batterista Enzo Carpentieri si trova a proprio agio con le più disparate musiche riuscendo ad esprimersi con successo in diversi contesti stilistici.

Attivo sin dalla metà degli anni ‘80 suona di frequente con i musicisti italiani Massimo Urbani, Piero Odorici, Carlo Atti e il grande Sal Nistico, accompagnando occasionalmente diversi solisti in tour come Art Farmer, Dusko Goykovich, Valery Ponomarev, Tony Scott, Steve Grossman, Ralph La Lama, Harold Danko, Vic Juris, Cameron Brown.

Collabora in modo continuativo con formazioni stabili con Dick Oatts, Jim Snidero, Bob Sands, Kurt Weiss, Erwin Vann, Tony Overwater, Paolo Birro, Ettore Martin, Roberto Magris, Robert Bonisolo; Antonio Faraò e altri.

Registra diversi cd tra i quali ricordiamo ‘Guest’ – European Music Orchestra (Soul Note) alternandosi con Aldo Romano alla batteria e con solista ospite Kenny Wheeler, mentre l’ultima sua produzione discografica è ‘Look to the Neutrino’ con Lunar Quartet featuring John Tchicai, gruppo fondato da Enzo Carpentieri insieme al sassofonista afro-danese, grande esponente della New Thing degli anni ’60. 
Creatore di progetti originali e i più diversi tra loro, come Dufay, ispirandosi al compositore fiammingo del rinascimento Guillame Dufay, o come Dolphiana, un omaggio al caleidoscopico universo musicale di Eric Dolphy.

Tiene concerti in molti paesi Europei e in Canada, Australia, Asia, Cina, Indonesia.
Si esibisce dal più piccolo dei jazz club ai più grandi teatri, dal Festival jazz di Melbourne al Conservatorio di Tashkent, dal Puppet Theatre di Samarcanda al Gedung Kesenian di Jakarta, dall’ Academy for Performing Arts di Hong Kong alla Xinghai Hall di Guangzhou, dalla City Hall di New York al Festival jazz di Vancouver.

Parallelamente alla professione di musicista svolge diverse attività legate al mondo del jazz: lavori di musica per teatro sperimentale con il Tam Teatromusica, collaboratore da molti anni per la Rassegna Jazz Internazionale del Centro d’Arte degli Studenti dell’Università di Padova, direttore artistico di alcuni festival dell’area Veneta e festival manager del Padova Porsche Jazz Festival.

Palladin

Chitarrista, insegnante e compositore, dopo la Laurea in Filosofia studia presso i Conservatori di Adria prima e Ferrara poi, specializzandosi in Chitarra Jazz con Antonio Cavicchi.

Partecipa a molti corsi di perfezionamento (Siena Jazz, Isola Jazz, Tuscia Jazz, Barry Harris New York City Workshop, tra i più significativi) dove ha la possibilità di frequentare le lezioni di alcuni tra i più rinomati musicisti Italiani e Internazionali.

Collabora con svariati artisti di tutto il Triveneto, svolgendo attività concertistica prevalentemente in ambito jazzistico.

 [socialring]

Dettagli

Data:
17 ottobre 2015
Ora:
22:00 - 23:55
Categorie Evento:
, ,

Luogo

swing bar
via Lamarmora 2
Conegliano, 31015 Italia
+ Google Maps
Telefono:
0438 1736411 - 339 6339744

Organizzatore

Swing bar
Telefono:
0438 1736411 / 339 6339744
Email:
info@swingbar.it
Sito web:
www.swingbar.it